Danza Scherma, 40 bambini protagonisti del percorso formativo a Torrepaduli (Le)

PICCOLA RONDA 

Percorso di conoscenza della danza scherma 

 40 bambini protagonisti del  progetto formativo promosso da

 Comitato Festa San Rocco 

e Fondazione La Notte della Taranta

 19 giugno-8 agosto Torrepaduli

 40 bambini, dai 4 ai 14 anni, sono i protagonisti del progetto “Piccola Ronda” avviato dal Comitato Festa San Rocco di Torrepaduli (LE), Fondazione La Notte della Taranta con la collaborazione del Comune di Ruffano. 

Il percorso di formazione punta alla trasmissione dei codici, dei movimenti e delle regole della  danza scherma che ogni anno richiama nella piazza di San Rocco migliaia di turisti e appassionati della grande festa popolare. Il progetto che ha preso il via il 18 giugno e terminerà l’8 agosto è stato accolto con entusiasmo dalle famiglie  di Torrepaduli e Ruffano ed è fortemente inclusivo. Tra i piccoli partecipanti anche 4 bambini ospiti della casa famiglia “La Coccinella” di Ruffano che avranno la possibilità, attraverso gli appuntamenti settimanali con la danza, di dialogare e giocare con i coetanei.

Sarà il maestro Davide Monaco, leader della Compagnia di Scherma salentina, a guidare i bambini nella conoscenza della danza dei coltelli. Laureato in lettere e storia delle tradizioni popolari, Davide Monaco ha appreso il ballo della scherma dagli ultimi maestri, depositari dei codici,  che ancora si danno appuntamento alla Ronda di San Rocco a Torrepaduli. E’ autore del libro “La scherma salentina a memoria d’uomo” (2007, Aramirè) in cui viene approfondita la storia della danza e ideata una nuova forma di apprendimento. “Alla fine del percorso, spiega Monaco, i bambini e le bambine realizzeranno in piazza Carmelitani, a Torrepaduli, il 15 agosto la ronda di Danza Scherma di San Rocco e saranno ospiti il 26 agosto del preconcertone di Melpignano dell’Orchestra dei piccoli di UNICEF”. 

“Abbiamo voluto fortemente questo percorso di conoscenza, sottolinea Antonio Paiano presidente del Comitato Festa, anche se in maniera sperimentale perché  crediamo nella forza delle tradizioni ma soprattutto per trasmetterle alle nuove generazioni.” 

Nato nell’ambito della sezione Progetti Speciali della Fondazione La Notte della Taranta, curata da Gabriella Della Monaca, il progetto di collaborazione tra Fondazione e Comitato Festa San Rocco punta a salvaguardare l’autenticità della festa e a valorizzare i percorsi narrativi della tradizione.

Crediamo molto nella collaborazione avviata nel 2016 con il Comitato Festa di San Rocco, afferma Massimo Manera, Presidente della Fondazione La notte della Taranta. Puntiamo al percorso formativo di conoscenza rivolto ai bambini. Non è una scuola di danza quella che abbiamo avviato ma l’incontro tra un danzatore di scherma  e le nuove generazioni di Torrepaduli. Un dialogo costante che permetterà di trasmettere emozioni e codici, movimenti e informazioni utili”

Anche per il 2017 la collaborazione tra Fondazione La Notte della Taranta e Comitato Festa San Rocco darà vita ad un percorso di scoperta e valorizzazione della danza dei coltelli nel centro storico di Torrepaduli per confluire a mezzanotte nella grande ronda davanti al Santuario.

“La danza scherma è patrimonio del nostro territorio, commenta il sindaco di Ruffano Antonio Cavallo,  rappresenta oggi  un marchio identitario attraverso il quale dialoghiamo con il mondo. Trasmettere alle nuove generazioni la conoscenza e i valori che sono alla base delle ronde  è un punto di partenza fondamentale. Punteremo molto sulla sinergia tra enti coinvolti convinti che la nostra festa possa costruire nuove reti di opportunità per la crescita dell’ impresa locale ”

Il corso, completamente gratuito per i partecipanti,  si tiene ogni lunedì nella scuola elementare Don Vito Lecci di Torrepadaduli dalle 18 alle 19,30.

Per i colleghi interessati a documentare con video, fotografie e interviste il percorso formativo dei bambini si prega contattare:

Carla Falcone

M  328 5498268

Tutte le foto in allegato sono state autorizzate dai genitori dei piccoli